Tag: magie del web

Multa annullata? grazie Google Maps!

Quando la Tecnologia è davvero Utile!

Una multa per eccesso di velocità rilevata con autovelox è stata annullata con  Google Maps : è successo davvero, ecco come, dove e quando!

Multa annullata con Google Maps

Una donna sul proprio veicolo è stata multata attraverso telelaser  per aver percorso il tratto stradale che congiunge due paesi della bella Liguria in provincia di Savona, per la precisione Toirano e Borghetto Santo Spirito, a 70 km/h superando quindi di 20 km/h il limite di velocità di 50 km/h, limite massimo stabilito su strade del centro cittadino  dall’art. 3 del Codice della Strada.

L’infrazione prevede una multa salata di 150 euro e il decurtamento di 2 punti dalla patente.

Per centro abitato s’intende un insieme di edifici (almeno 25), delimitato lungo le vie di accesso da appositi segnali di inizio e fine.

Il Ricorso

La Donna, che non si è persa d’animo, ha quindi fatto subito richiesta di ricorso al Giudice di pace includendo, in sua difesa, delle immagini tratte da Google Maps, il servizio accessibile dal relativo sito web che consente la ricerca e la visualizzazione di carte geografiche di buona parte della Terra. Le immagini hanno infatti dimostrato che la definizione di centro cittadino non era rispetta, pertanto c’erano gli estremi perché la sua domanda di ricorso venisse accolta. E così è stato.

Motivazione della sentenza

Tra le motivazioni della sentenza del Tribunale di Savona si sottolinea: «Quello fotografato non può in nessun modo assurgere al rango di centro abitato. Non si scorge la presenza di almeno 25 fabbricati continui quanto piuttosto di ampie zone di campagna, al più intervallate qua e là dà episodi edilizi isolati non sufficienti a giustificare la classificazione operata dal Comune».

L’errore è quindi da imputarsi al Comune che ha introdotto un limite di velocità non consono al tratto stradale.

Questa sentenza apre a nuovi scenari per svariati ricorsi, considerato che il limite di velocità di 50 km/h, specie in aree rurali, viene di sovente adottato.

GRAZIE GOOGLE MAPS.

Giustizia è Fatta!!!

Come formattare in maniera semplice un post su Facebook (e Google Plus)!

Come formattare un post su Facebook (e Google Plus)!

Facebook Format Tool, lo strumento che permette di personalizzare il proprio status su Facebook.
Non potete proprio fare a meno di dare sfogo al vostro narcisismo social? Desiderate dare risalto a un particolare status e non sapete come fare? O semplicemente volete provare un tool che vi permetta di evadere dal grigiore dello stile quotidiano imposto da Facebook per la creazione di un nuovo post? Beh, l’applicazione Facebook Format Tool può essere la risposta a tutti i vostri dubbi!

Siamo soliti postare una valanga di contenuti giornalieri all’interno dei social network. Carichiamo foto, condividiamo link, postiamo status e pubblichiamo video, tutti contenuti più o meno originali di cui siamo autori e pubblico. I vari social network, in cambio di gratuità (si fa per dire!!!) ci concedono tutti gli strumenti e le applicazioni all’avanguardia per rinverdire le nostre bacheche, far brillare i nostri diari, ornare le bostre board, dare sfogo alla nostra verve fotografica. In tutti questi casi però lo strumento ci viene calato dall’altro e lascia poco spazio alla licenza stilistica del singolo… fino ad ora.

Qualcuno ha deciso di sfidare l’ordine costituito e già da qualche anno ha lanciato un tool che permette agli utenti di personalizzare un post, uno status, all’interno di Facebook e Google Plus. Già in tanti avevano trattato in passato la notizia relativa a Post Editor with Google+, l’estensione di Chrome creata da Paul Sperry che permette agli utenti del social network di Mountain View di customizzare i propri post, per una resa estetica differente all’interno, delle proprie cerchie.

Ciò di cui vorrei trattare io invece è Facebook Format Tool, uno strumento, o meglio una Facebook app, che permette appunto di personalizzare uno status su Facebook adottando stili di formattazione differenti da quelli previsti dal CSS di Palo Alto (per dirla un pò alla Web Designer denoialtri!)

Per utilizzare il tool basta recarsi sulla pagina dell’app e cliccare su Connect to Facebook per collegare l’applicazione al vostro account.

Vi apparirà la classica finestra con la richiesta di autorizzazione nei confronti dell’app dove cliccare su Ok per procede. Autorizzare App Facebook Format Tool
Una volta autorizzata, FbFormat vi reindirizzerà direttamente all’Editor testuale dove potrete iniziare a digitare il vostro status, stilizzandolo mediante il formato Grassetto (B), Corsivo (I), Grassetto Corsivo (B), Barrato (S) o Corsivo Inglese (Script). Inoltre una serie di icone per rendere il post più simpatico o accattivante (dipende dall’uso che se ne fa, ovviamente).

Una volta definita la formattazione, non vi rimane che cliccare su Post to Facebook e il gioco e fatto.Come formattare un post personalizzato su Facebook
Io l’ho provato, e devo dire che, nonostante non permette di inserire link o caricare file multimediali, resta comunque uno strumento interessante, anche se un pò limitato. Questo è il risultato del mio test.

Se doveste vedere carattere strani, astrusi, niente paura, vuol dire che vi mancano i font richiesti dal tool di Gregory Schoppe. Cliccate allora sul link posto sotto l’editor (seeing funny boxes on Windows?), salvate il file zip, apritelo e cliccate due volte sui tre file .TFF che vi trovate all’interno. Una volta aperto, cliccate su installa e riavviate il pc.

Digital.AIM Italy