We are Best in Consulting Services

we bring the proper people along to challenge esconsultupblished thinking and drive transformation.

Read More
Head Office
4578 Marmora Road, Glasgow
Call Us
(+81) 123-456-7890
7:30 AM - 7:30 PM
Monday to Saturday

SERVICE WE PROVIDE

We Create Digital Opportunities

laoreet ipsum eu laoreet. ugiignissimat Vivamus dignissim feugiat erat sit amet convallis.

Business Consulting

We’re the leading consulting explain to you how all this mista ke idea of denouncing pleasure and praising pain was born

Read More

Market Analysis

We’re the leading consulting explain to you how all this mista ke idea of denouncing pleasure and praising pain was born

Read More

Financial Planning

We’re the leading consulting explain to you how all this mista ke idea of denouncing pleasure and praising pain was born

Read More

OUR PORTFOLIO

Our Portfolio

laoreet ipsum eu laoreet. ugiignissimat Vivamus dignissim feugiat erat sit amet convallis.

TESTIMONIALS

Our Clients Says

laoreet ipsum eu laoreet. ugiignissimat Vivamus dignissim feugiat erat sit amet convallis.

Williams Moore
Creative Designer

Vestibulum quis porttitor dui! viverra nunc mi, Aliquam condimentum mattis neque sed pretium Aliquam condimentum mattis neque sed pretiumAliquam condimentum mattis neque sed pretium

Our Blog

Latest News

laoreet ipsum eu laoreet. ugiignissimat Vivamus dignissim feugiat erat sit amet convallis.

Come guadagnare con Opportunity, il social network monegasco

Come guadagnare con Opportunity, il social network monegasco

Opportunity, il social network che permette di guadagnare condividendo immagini e commentando le notizie degli amici senza trascorrere intere giornate davanti al PC.

Opportunity, nato dall’idea del imprenditrice italiana Krissy Pesciglione che risiede nel Principato di Monaco, sembra essere il candidato perfetto per diventare il primo social network che permette di guadagnare. Fondato il 15 ottobre 2015 ha attirato l’attenzione di molti utenti, grazie a questa sua caratteristica, che hanno generato 420 mila like, 70 mila commenti, 50 mila post e 45 mila messaggi privati, oltre ovviamente ad aver distribuito 40.000 € di premi ai suoi utenti. Chi sono queste persone che sono riuscite a guadagnare con Opportunity? Si tratta, per la maggior parte, di iscritti piemontesi che hanno un’età compresa fra i 25 e 55 anni e, a differenza di quello che succede su altri social, tutte le loro attività, compresi i commenti, sono pacate e difficilmente si assiste a degli insulti. Infatti, la maggior parte dei contenuti riguardano cibo, viaggi e animali.

La Dashboard di Opportunity

L’aspetto di questo nuovo social network è molto simile a Facebook, con poche differenze a partire dal colore dominante che è il rosso per arrivare alle azioni disponibili a cui, oltre al like, share e commenta, si aggiunge anche la voce gain. Questa funzione permette di vedere, attraverso un grafico, il proprio guadagno su Opportunity. A questo punto però sorge spontanea una domanda: come arrivano questi guadagni? L’idea e il funzionamento che sta dietro al sistema è piuttosto semplice, infatti, ogni mese è prevista una cifra che verrà destinata ad alcuni utenti. La cifra in questione per il momento è di 10 mila € al mese e, per il mese di marzo verrà divisa in 4 ricompense da 2.500 € destinate a 4 utenti scelti da un algoritmo.

Come si accumulano i GAINS?

I criteri usati non sono, come qualcuno potrebbe pensare, il numero di like o il tempo speso sul social network, infatti questi parametri potrebbero indurre gli utenti a comportarsi in maniera artificiosa con l’obiettivo di guadagnare con Opportunity. In realtà l’algoritmo, che è in continua evoluzione, premia gli utenti che usano il social network in maniera quanto più spontanea possibile. Il sistema analizza nel complesso le azioni degli utenti e ad ognuna assegna una sorta di punteggio, che alla fine del mese decreta se ha diritto o meno alla ricompensa. Ecco allora che nasce un’altra domanda: da dove arrivano questi soldi? Dalla società di Krissy Pesciglione che ha ideato Opportunity e che spera, in futuro, di poter monetizzare il social network aprendolo alla pubblicità di altre aziende.

Come funziona Opportunity? Di cosa si tratta? È davvero un social network che paga i suoi utenti mensilmente? Ecco tutti i dettagli

Come funziona Opportunity, il social network che promette di pagare in denaro i suoi utenti è motivo di scetticismo. In tanti sono increduli in merito al fatto che ritrovare vecchi amici, condivedere foto e stati d’animo possa essere fonte di guadagno. Ebbene si, Opportunity è davvero un social network in grado di produrre e accumulare una sorta di stipendio social.

Nato nel Principato di Monaco, da un’idea dell’imprenditrice italiana Krissy Pesciglione-Cuni, residente a Monaco e co-fondatrice della SARL (Società Opportunity Network), questa nuova piattaforma social è stata lanciata online per la prima volta il 15 ottobre 2015. Tutto il progetto è stato realizzato da un team altamente qualificato. I componenti che si occupano degli aspetti finanziari sono residenti nel Principato, mentre quelli impegnati negli aspetti informatici sono provenienti dalla città di Cuneo.

Opportunity ha una struttura simile a quella di Facebook. L’home page ha una timeline che riporta gli eventi di tutti gli amici, like e condivisioni sono identiche e a destra c’è il pannello per controllare le varie attività. Cosa c’è allora di diverso e in più? Il colore principale è il rosso, per omaggiare il Principato e in aggiunta c’è il tasto Gain: cliccando si apre una pagina visibile solo all’utente che con un grafico a torta indica i progressi fatti per ricevere un premio in denaro.

Ogni azione dell’utente registrata sul social network è fonte di guadagno. Postare una foto, interagire con gli amici o commentare, tutto questo consente di accumulare dei gains (gettoni virtuali) e chi a fine mese ne avrà accumulati di più, vincerà la somma stabilita. Non ci sono strani meccanismi, non viene premiato chi riceve più like o diventa popolare, ma chi registra e utilizza il social in modo naturale e con continuità.

I Vincitori di Febbraio 2016

Nel mese di marzo sono previsti 4 “stipendi social” da circa 2500 euro. Chi paga? La società che ha fondato la piattaforma. Al momento, si tratta di un’investimento. Se Opportunity avrà successo si apriranno prospettive per spazi pubblicitari che consentiranno l’inserimento di altre aziende.

A breve inoltre sarà disponibile anche la versione per aggiungere la propria pagina aziendale definita O-Page.

VUOI ESSERE AVVISATO QUANDO LE O-PAGE AZIENDALI SARANNO DISPONIBILI? FAI CLICK QUI!

Per accedere al “social del guadagno” basta effettuare il login e registrarsi scegliendo una foto profilo, è disponibile in lingua inglese, francese e italiana.

Bhè allora, cogliete l’ Opportunity e provateci!

Google cambia di nuovo (ancora): solo Mobile a partire da maggio!

Google non smette mai di cambiare, in continua evoluzione, cercando di accontentare i propri utenti e rendere la navigazione sempre più attenta ai loro bisogni.

Sappiamo infatti che a partire da maggio prossimo Google premierà i siti mobile-friendly con un nuovo aggiornamento, che gestisce le risposte del motore di ricerca.

Già ad aprile dell’anno scorso avevamo assistito al cosiddetto Mobilegeddon di Google, ma sembra che da maggio, stavolta per davvero i siti che non saranno navigabili da mobile, verranno altamente penalizzati, rischiando così di scomparire dalla ricerca del famoso motore di ricerca.

L’annuncio è ufficiale, la stessa Google avvisa gli sviluppatori affinchè creino piattaforme e siti sempre in linea con le nuove attese ed esigenze degli utenti.

Il consiglio è quindi quello di verificare attraverso il test suggerito da Google, che ci sia effettivamente il rispetto di tutti i requisiti per una funzionale navigazione da mobile (nel caso che non sia così vengono anche forniti alcuni consigli per migliorare i propri siti o le proprie pagine).

E IL TUO SITO E’ MOBILE? SI/NO FAI CLICK QUI E PARLANE CON NOI!

OVVIAMENTE viene anche ricordato che quello dell’aderenza al mobile è solo uno dei tanti fattori di ranking che vengono tenuti in considerazione per il posizionamento e che quindi non possa essere sufficiente da solo a garantire un buon posizionamento nelle RICERCHE. Bisognerà come sempre tener conto anche di contenuti di qualità, per il valore che offrono agli utenti.

Il mobile è comunque destinato ad acquisire sempre più importanza e rilevanza, rispetto al vecchio mondo desktop che a poco a poco sta diventando sempre più di nicchia! Il traffico infatti nella navigazione online è sempre più proveniente da dispositivi mobili, come smartphone e tablet ed è destinato a crescere ulteriormente.

Quindi non resta che verificare che i propri siti siano pienamente responsive e sviluppati nell’ottica di una navigazione mobile davvero efficace, altrimenti si correrà il rischio di essere scavalcati nella SERP dai propri competitor.

Come ha spiegato Klemen Kloboves, ingegnere Google, sul blog ufficiale: “Rintracciare su Google una risposta rilevante e precisa, non deve dipendere dal dispositivo usato! Si deve potere avere la migliore risposta con un’interrogazione da desktop, smartphone o tablet”.

Google raccomanda quindi di usare tecnologie HTML(5) – CSS – JavaScript, per utilizzare il responsive design e realizzare così siti davvero mobile. Sempre di più infatti sono gli utenti stessi a decidere se restare o meno su un sito non navigabile da smartphone: secondo uno studio di Adobe nel 2015 il traffico organico sarebbe diminuito del 10% sui siti non ottimizzati, subito dopo il Mobilegeddon del 2015.

Noi di Digital.Aim  garantiamo da sempre la massima resa e performance per siti, portali e e-commerce responsive, con una navigazione da mobile davvero piacevole e semplice! Se vuoi proponici il tuo progetto, saremo felici di esserti di aiuto!

Su ‪#‎WhatsApp‬ è ora possibile formattare il testo!

Scoprite come fare per scrivere in grassetto, corsivo e barrato

Su ‪#‎WhatsApp‬ è ora possibile formattare il testo! Scoprite come fare per scrivere in grassetto, corsivo e barrato

Se sei un utente WhatsApp – e le probabilità sono alte dato che più di un miliardo di persone utilizza l’applicazione ogni mese – se si potrebbe interessarti sapere che la chat app ha appena aggiunto alcune nuove opzioni di formattazione. Ora è possibile utilizzare grassetto , il corsivo ebarrato nei tuoi messaggi con amici e familiari.

Questi trucchi, un aggiornamento  che in realtà (un po ‘) cambia come le persone utilizzano WhatsApp, sono abbastanza facili da utilizzare:

  • Per grassetto: aggiungere un asterisco (*) prima e dopo le parole : ad esempio * ciao*
  • Per il corsivo: aggiungere un underscore (_) prima e dopo le parole : per esempio _hello_
  • Per barrato: aggiungere una tilde (~) prima e dopo le parole : per esempio ~ ~ ciao

Questi nuovi stylings possono essere inseriti anche nel client Web WhatsApp – che ha lanciato lo scorso anno – ma la formattazione verrà visualizzata solo nella versione App-based di chat.

WhatsApp non ha introdotto molte nuove caratteristiche dal suo lancio, oltre a chiamate vocali ,  preferendo mantenere le cose semplici. Questo è abbastanza differente di altre applicazioni di messaggistica, che hanno aggiunto i pagamenti, bot, giochi, conti ufficiali, adesivi e molte altre caratteristiche per offrire una maggiore funzionalità.

Markino Z. la sa lunga ed avrà i suoi buoni motivi!

Ma potremmo essere sul punto di vedere la prima mossa per trasformare la messaggistica applicazione WhatsApp in una piattaforma. Facebook, che ha acquisito WhatsApp per $ 19 miliardi di due anni fa , ha recentemente rivelato i piani per consentire conti aziendali all’interno della applicazione , consentendo in tal modo agli utenti di connettersi con le aziende con cui si vuole comunicare tramite il servizio. Che non è ancora avvenuto, ma potrebbe diventare realtà molto presto – forse alla prossima conferenza F8 di Facebook.

In entrambi i casi, la messaggistica è sicuro di essere una grande parte della F8, Facebook rischia di svelare la sua iniziativa bot per Messenger , l’altra applicazione blockbuster che il gigante del social network possiede. A questo punto, però, sembra che WhatsApp continuerà a rimanere la chat applicazione più basilare, con Messenger rischia di diventare un servizio più sofisticato e ricco di funzionalità in un modo simile alle applicazioni di messaggistica popolari in Asia, come wechat della Cina  o di linea in Giappone .

E tu? come comunichi con i tuoi clienti o potenziali clienti: Cosa pensi di fare?
    1. Ti aspettano tempi bui e stai fermo molti giorni senza beccare un cliente e senza passare dal via.

  2. Ti fai trovare, acquisisci clienti e sbaragli la concorrenza.

 

POSSIAMO AIUTARTI –> Clicca qui

 

Trusted By Over 10,000 Worldwide Businesses. Try Today!

looking For Professional Approach & Qaulity Services!